Tag

, , , , , ,

La principessa, in un post su Jo Malone, chiedeva: voi che profumo siete?

Dato che sono una fanatica e ho una collezione di almeno trenta fragranze, più qualche centinaio di campioncini, la domanda richiede una risposta articolata.

In questo periodo, sono molto Breath of God *****(ne ho parlato ampiamente qui). è una fragranza unica, nata dalla combinazione di un femminile così così, Inhale (**), e un maschile pessimo, Exale (o). In qualche modo, esprime insieme il mio lato più femminile e sensuale e i miei aspetti più avventurosi, mistici, determinati. Il creatore è Simon Constantine, il figlio del fondatore di Lush che, stanco di fare solo aromi per saponette, si è dato alla profumeria artistica, con risultati che secondo me sono molto interessanti. La linea di fragranze di Mark e Simon Constantine  si chiama Gorilla Perfume e presto sarà in vendita anche in Italia, ovviamente da Lush.

Forse, però, il profumo che rappresenta al meglio  me e il mio mondo è Le Dandy *****di Parfums D’Orsay. Sulla confezione c’è scritto “pour homme”, ma in realtà ha una dolcezza tutta femminile. La prima impressione è quella di annusare un ananas. Mette subito allegria, è un profumo con il senso dell’umorismo e, per sopravvivere ad infanzia ed adolescenza con il mio cognome (Porcelli), di umorismo ce n’è voluto parecchio. Poi, nelle note centrali, si fa più serio. Si sentono tabacco, e io sono una fanatica dei sigari, cubani e pure toscani, cuoio, un odore che mi ha sempre fatto impazzire, tanto che le borse nuove, prima di guardarle, le annuso e un liquore di altissima qualità, c’è chi dice rum mathusalem, chi cognac d’annata, e io non mi tiro mai indietro davanti a un buon bicchiere. Le Dandy  è ispirato alla figura del conte Alfred D’Orsay (nell’immagine) , uno dei primi dandy della storia, amico di Byron e altra gente fuori di testa e, come me, appassionato di profumi al punto di crearne uno per la sua amata, Etiquette Bleue (*****), una combinazione affascinante di fiori d’arancio e balsamo di Cadé (ginepro). Parfums D’Orsay vende anche La Dandy, che sarebbe destinato alle donne con una personalità simile a Le Dandy, in teoria maschile, ma a me non piace per niente.

Il profumo più femminile, e insieme più avventuroso, tra quelli che amo, è Manoumalia (*****) di Lez Nez, una combinazione di fiori esotici, primo fra tutti la Fragrea, un fiore delle isole Wallis e il vetiver, un legno dall’aroma salato, che ricorda uno scafo bagnato dalle onde del mare. Averlo addosso dà la sensazione di stare accanto a Corto Maltese (oggetto della mia tesi di laurea), sulla sua barca, diretta verso isole lontane. Lo ha creato Sandrine Videault, una profumiera avvezza alle più strane avventure in giro per io mondo, ispirandosi al mondo olfattivo degli indigeni delle Wallis. è il mio profumo da sera e da seduzione.

E voi, che profumo, o che profumi, siete?

Annunci