Tag

, , , , ,

Esxence è dove ho scoperto che con i profumieri si può parlare e che odore abbiano alcune delle materie prime dei profumi. La quinta edizione si svolge dal 21 al 24 marzo 2013 al Palazzo della Permanente a Milano (MM Turati).

La particolarità di questa fiera è la quantità di incontri divulgativi di alto livello ma accessibili a chiunque abbia voglia di scoprire a cosa serve il coso che ha in mezzo alla faccia.

Il calendario completo degli eventi è qui. Io li seguirò quasi tutti, visto che come gli altri anni bivaccherò in via Turati per tutta la durata della manifestazione. In particolare, segnalo i due incontri con gli esperti dell’Osmothéque, il fantastico museo di Versailles dove sono conservati i profumi del passato, anche quelli usciti di produzione per un motivo o per l’altro, oppure riformulati al punto da risultare quasi irriconoscibili:

22 marzo ore 11,30 La tuberosa, con Emmanuelle Giron

24 marzo ore 12 I fissativi di origine animale con Bernard Bourgeois

Da non perdere, la conferenza del grande esperto di profumi e gentiluomo Michael Edwards, su due geniali nasi scomparsi: Guy Robert e Josephine Catapano, il 23 marzo alle 10,30.

Io parteciperò senz’altro anche alla Scoperta olfattiva dell’amarone, con Danilo Della Mura di Mouillettes & Co, perché quando c’è di mezzo il vino non mi tiro mai indietro, il 22 marzo alle 17. Iscrizioni qui

Glia amanti dei flaconi, non possono mancare all’appuntamento con Pierre Dinand, il designer di alcune delle più famose bottiglie degli ultimi 50 anni, il 23 alle 14,30.

E’ meglio venire senza profumo, potrebbe interferire con quelli che annuserete. Io ne metto una dose industriale su una sciarpa, per proteggermi dall’odore di umanità sui mezzi pubblici e poi la lascio al guardaroba.

Annunci